Sformatini di cavolfiore con fonduta al pecorino

Gli sformatini di cavolfiore con fonduta di pecorino possono essere considerati un antipasto oppure un secondo piatto adatto a tutti, anche a chi segue uno stile alimentare e di vita vegetariano, a chi non ama il cavolfiore o le verdure in genere.

Nonostante il cattivo odore che lascia in casa dopo la cottura, il cavolfiore è una verdura che consumo regolarmente in inverno e ancora di più dopo aver studiato le innumerevoli proprietà benefiche sulla salute  dell’uomo: antiossidante, antinfiammatorio, antitumorale, depurativo, ricco di vitamine e fibre. Vi ho convinti a consumarne di più? Nooo??? Allora ci provo con questa ricetta. Provatela e poi se vi va ditemi se vi è piaciuta.

Questa ricetta nasce dalla voglia di qualcosa di diverso, pasta e cavolfiore, cavoli stufati, in insalata, a polpettine … ormai li ho preparati in tutte le forme e salse. Ispirandomi ad un flan alla zucca che ho mangiato giorni fa in un ristorante ho provato a fare  gli sformatini di cavolfiore con fonduta al pecorino. Golosi eh? Vi descrivo la ricetta, in questo caso le dosi per gli sformatini di cavolfiore sono indicative, ci si può regolare in base ai gusti

 

sformatini di cavolfiore

 

 

Ingredienti

Per 6 sformatini:

un cavolfiore

2 uova

mezzo bicchiere di panna fresca

3 cucchiai di parmigiano

sale

pepe

noce moscata

Per la fonduta di pecorino

100 gr di panna

100 gr di pecorino

 

Decorazioni con pane

Polvere di olive

 

Dopo aver diviso il cavolfiore in cimette, lavarle e cuocerle a vapore per 30 minuti.

Inserirle in un mixer con l’uovo, la panna, il parmigiano, il sale e il pepe e la noce moscata e ridurre in crema.

Imburrare degli stampini monoporzione e riempirli con la crema di cavolfiore. Disporre gli stampini in una pirofila da forno e versare dell’acqua nella pirofila fino a quasi metà degli stampini per la cottura a bagnomaria. Infornare a 160° per 30 minuti circa controllando la cottura.

Preparare la fonduta:

Versare la panna in un pentolino, sfiorare il bollore, unire il pecorino e farlo sciogliere, eliminare i grumi e farla ridurre per qualche minuto. Conservare in una casseruola a bagnomaria per tenerla in caldo.

Finita la cottura degli sformatini, farli intiepidire, capovolgerli eliminando lo stampo e disporli su un piatto da portata. Versare su ogni sformatino un cucchiaio di fonduta di pecorino e decorare. Io ho utilizzato delle fettine di pane che ho seccato in forno e polvere di olive

Se ti è piaciuta questa ricetta lasciami un like e condividi. Se vuoi darmi un suggerimento o chiedermi un consiglio lascia un commento qui sotto.  Grazie

 

Lascia un commento