Puccia pugliese con lievito madre

Oggi voglio scrivere la versione di puccia pugliese che io ho realizzato con esubero di lievito madre.
Da poco ho ripreso ad utilizzare il lievito madre per i miei impasti e, siccome non mi è mai piaciuta l’idea di buttare gli scarti di lievito, ho pensato di utilizzare l’esubero per la preparazione della puccia pugliese.

Ho già parlato della puccia pugliese ma in passato vi avevo lasciato la ricetta con lievito di birra. La puccia è un pane tipico regionale dalla forma tondeggiante e poco lievitato che può essere condito in vari modi: con le olive, ortaggi, pomodori e salumi, o come preferite.

puccia pugliese lievito madre

Ingredienti per 6 pucce:

  • 500 gr di farina forte
  • 250 ml di acqua
  • 100 gr esubero di lievito madre
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di sale

Io lavoro con una planetaria ma si può impastare anche a mano. Per preparare la puccia con lievito madre sciogliere l’esubero di pasta madre con l’acqua e il miele. Unire la farina e impastare in planetaria con gancio, fino ad ottenere un impasto ben incordato, liscio ed elastico.

Dare una forma arrotondata e riporre l’impasto in ciotola oleata ben coperto. Far lievitare fino al raddoppio in luogo caldo e al riparo da correnti.

Riprendere l’impasto e dividerlo in sei palline da 100 grammi. Stenderle leggermente con l’aiuto di un mattarello senza appiattirle troppo.

Lasciarle lievitare ancora un paio di ore ben coperte sulla teglia cosparsa di semola.

Preriscaldare il forno a 250°, infornare le pucce pugliesi con esubero di lievito madre e cuocere a 250 per una decina di minuti. Durante la cottura si gonfieranno e dovranno leggermente dorarsi senza seccarsi e scurirsi troppo.

Lasciare raffreddare le pucce su una gratella, tagliarle in due e farcire secondo i propri gusti.

Se ti è piaciuta questa ricetta lasciami un like e condividi. Se vuoi chiedermi un consiglio oppure vuoi darmi un suggerimento scrivi un commento qui sotto. Grazie

 

Lascia un commento