Pettole pugliesi – ricetta della tradizione

Le pettole pugliesi sono una ricetta della tradizione natalizia in Puglia. Si preparano il giorno dell’Immacolata e nel giorno della Vigilia di Natale. La tradizione vuole che si impastino la mattina presto, e dopo qualche ora di lievitazione si mangino già a metà mattina … chi per colazione, chi come aperitivo, per ‘mettere qualcosa nello stomaco’ in attesa del cenone della sera.

In quei giorni l’aria di tutta la città è pervasa dall’odore del fritto che arriva dalle finestre o dai locali, in ogni angolo ci sono delle friggitorie ambulanti che servono le pettole pugliesi appena fritte e ancora fumanti. L’impasto delle pettole pugliesi è come quello delle pizzelle fritte.  Io ho imparato a farle dalla mia mamma e le accompagnavamo con delle fettine di prosciutto.
In alcune zone della Puglia le pettole si preparano già il 22 novembre, nel giorno di Santa Cecilia che dà inizio al periodo natalizio e si preparano nelle varianti con l’acciuga all’interno o anche cosparse di zucchero, nella versione dolce.

Adesso vediamo come preparare le pettole pugliesi nella versione semplice

 

 

 

 

pettole pugliesi

 

Ingredienti:

1 kg di farina 00

700 ml di acqua circa

15 gr di lievito di birra

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaio raso di sale

olio per frittura qb

In un bicchiere di acqua tiepida sciogliere il sale.

Disporre in una bastardella la farina con il lievito e unire l’acqua e un cucchiaino di zucchero. Sciogliere il lievito con le mani e aggiungere l’altra acqua fino ad ottenere un composto omogeneo, morbido e appiccicoso. Unire l’acqua con il sale. Impastare per una decina di minuti, l’impasto deve rimanere molle.

Coprire la ciotola con un canovaccio e lasciare lievitare per almeno un paio d’ore, l’impasto raddoppierà di volume.

Trascorse le ore di lievitazione riprendere l’impasto.

Nel frattempo versare in una casseruola abbondante olio per friggere, io preferisco olio di arachidi perchè ha un punto di cottura alto, non brucia e rende i fritti più croccanti e leggeri.

Prelevare dei pezzetti di impasto con un cucchiaio, oppure prelevarne con le mani bagnate, immergerli nell’olio caldo e lasciarli dorare, basteranno pochi minuti.

Prelevare le pettole dall’olio con un ragno per fritti, scolare e posare su carta assorbente ad asciugare.

 

 

 

Un pensiero riguardo “Pettole pugliesi – ricetta della tradizione

Lascia un commento