Pesto di mandorle

Il pesto di mandorle è un ottimo condimento per primi piatti che io amo preparare soprattutto in estate, con i pomodori freschi e con le foglie di basilico profumato che raccolgo direttamente dalla mia piantina. A differenza del pesto alla siciliana , il pesto di mandorle è ancora più leggero perchè si prepara senza ricotta e ho letto che questa variante è preparata nella zona di Trapani.

A casa nostra lo consumiamo anche sui crostini oppure come salsina di accompagnamento per i secondi di pesce, una volta preparato si può conservare in frigorifero per qualche giorno.

Vi scrivo ricetta e procedimento per preparare il pesto alle mandorle

 

pesto di mandorle

 

Ingredienti per 2 vasetti da 300 gr

5 pomodori rossi grandi

60 gr di mandorle pelate

1/2 spicchio d’aglio

10 foglie grandi di basilico

3 cucchiai di pecorino grattugiato

sale

pepe

3 cucchiai di olio evo

Lavare i pomodori, inciderli con un taglio a croce e immergerli per un paio di minuti in acqua bollente. Prelevarli con un mestolo forato e immergerli in acqua fredda per fermare la cottura e raffreddarli. Eliminare la pelle ai pomodori, tagliarli in quarti ed eliminare la parte interna tenendo soltanto la polpa. Tenere da parte.

Lavare le foglie di basilico e asciugarle bene tamponando con carta assorbente o con un canovaccio.

In un mixer inserire la polpa di pomodori, le mandorle, mezzo spicchio d’aglio e le foglie di basilico e tritare per qualche secondo.

Unire il pecorino, il sale, il pepe e l’olio e frullare ancora.

Assaggiare e regolare ancora di sale se necessario.

Il pesto di mandorle si può utilizzare subito oppure conservare qualche giorno in frigorifero in vasetti di vetro ricoperto di olio

Se ti è piaciuta la mia ricetta lasciami un like o condividi. Se vuoi darmi un suggerimento oppure vuoi chiedermi un consiglio lasciami un commento qui sotto. Grazie

 

2 pensieri riguardo “Pesto di mandorle

Lascia un commento