Ciambella salata

Profumata, morbida e sfiziosa la ciambella salata è il piatto jolly che mi fa fare sempre bella figura. Come antipasto o merenda salata, per accompagnare una cena, o per un pic nic all’aperto … difficilmente arriva al giorno dopo. Quando la preparo ha sempre le ore contate.

In rete ci sono tante versioni, la mia ricetta prevede salumi e provolone e l’olio al posto del burro o dello strutto.

 
 

Ingredienti per uno stampo da babà da 24:

300 g di farina 0
250 ml di latte
12 g di lievito di birra (mezzo cubetto)
40 ml di olio evo
2 uova
sale e pepe q.b.
30 gr di parmigiano grattugiato
350 gr di salumi misti a cubetti
200 gr di provolone

Procedimento:

Imburrare e infarinare uno stampo da ciambella (io ho usato quello da babà)
Tagliare a dadini i salumi e il provolone.
Riscaldare leggermente il latte e quando diventa tiepido sciogliervi il lievito.
Setacciare la farina in una ciotola e aggiungere il latte con il lievito sciolto, mescolare con una forchetta o un cucchiaio di legno. Aggiungere olio e uova, regolare di sale e pepe e continuare a mescolare.
Aggiungere il parmigiano, i salumi e il provolone e amalgamare.
Versare l’impasto nello stampo e livellarlo con il dorso di un cucchiaio.
Coprire con un canovaccio pulito e far lievitare per almeno un paio d’ore, l’impasto deve raggiungere il bordo della teglia

Far scaldare il forno a 180°C statico.
Dopo le due ore di lievitazione infornare la ciambella e cuocere per una quarantina di minuti (regolarsi sempre con la prova stecchino)
Fare intiepidire e sformare su un piatto da portata.

 

Lascia un commento